Vi ricordate quando 
i Curatori in Erba 
sono andati a
se avete perso la memoria
guardate qui

In quell’occasione i nostri giovani Curatori avevano incontrato due giovani artisti

oggi gli CTRLZAK li potete conoscere al Salone del Mobile
allo Spazio Rossana Orlandi

Emma Giulia 5 anni e
Giovanni 6 anni
li intervistano per noi.

Giovanni: perchè vi chiamate così? chi l’ha inventato il vostro nome?

Thanos: Abbiamo pensato di inventare un nome che ci rapresentava e cosi è nato CTRLZAK. Che in effetti in alcune lingue è impronunciabile ma  dentro ha tanti significati…
Katia: All’interno ci sono le iniziali dei nostri nomi e CTRL + Z e’ un richiamo alla tastiera del computer. Se li schiacci insieme si torna indietro all’operazione che avevi fatto, cosi’ la puoi rifare, ripensare e aggiustare al meglio.
Emma Giulia: siete fidanzati? Io non sono fidanzata con Giovanni ma facciamo tante cose insieme.

Thanos: Anche noi siamo come voi –facciamo tante cose insieme- e spesso siamo anche fidanzati.
Katia: viviamo insieme e condividiamo la vita e il lavoro, questo ci permette di fare tante cose insieme e di confrontarci su molti aspetti.
Emma Giulia: ma non litigate mai?

Thanos: Litigiamo tante volte per motivi di lavoro perche’ vediamo le cose da diversi punti di vista. Invece per quello che non e’ lavoro non litigiamo quasi mai…
Katia: e’ normale litigare, non possiamo sempre pensare le cose alla stessa maniera, e a volte litigare fa bene perche’ schiarisce le idee e fa uscire le cose che hai dentro.
Giovanni: come vi vengono le idee? A me sognando e mangiando le caramelle.

Thanos:  A me di solito prima o dopo di sognare (cioe’ quando vado a letto e prima di alzarmi). Per esempio questa mattina ho avuto una interessante idea per una sedia appena mi sono svegliato dopo aver raccontato i sogni che avevo appena fatto.
Katia: a me le idee vengono sotto la doccia o quando vado in palestra, quando meno me lo aspetto…Se la cerchi l’idea, sembra che non arrivi mai.

Emma Giulia: io da grande voglio fare la stilista, anche se la faccio già, voi non avete mai pensato di fare dei vestiti?

Thanos: A me piace disegnarmi i miei vestiti e nel passato l’ho fatto alcune volte. Ancora però non ho trovato la persona giusta con la qualle posso collaborare per farli bene insieme (magari possiamo parlare al riguardo a qualche punto..).
Katia: abbiamo disegnato delle stoffe e una mantellina su commissione, se ci viene l’idea giusta possiamo anche disegnare vestiti, sarebbe divertente…ma al momento ci concentriamo su altre cose.

Giovanni: voi sognate? che cosa? per voi che forma ha un sogno?

Thanos: Io sogno tante cose legate ai draghi, a maghi, avventure ma anche cose normali che cambiano e diventano avventure con maghi e draghi… Le forme dei sogni credo che le diano i nostri veri noi.
Katia: Sogno ogni notte, ma i miei sogni non sono sembre belli, a volte sono incubi terribili da cui voglio scappare…preferisco sognare ad occhi aperti…
Emma Giulia: perchè non progettate un parco giochi?

Thanos: In realta e’ da un po di anni che ho cominciato a pensare ad un progetto per un enorme parco giochi in un’ area dove c’e’ tutt’ora una grossa fabbrica di cemento. E da molti anni che passo da quel posto e ho sempre pensato che puo diventare un bellisimo grande parco giochi chiamato Lunar Park (perche’ tutto l’ambiente mi ricorda un po’ un posto sulla luna). Quest’estate ho intenzione di riprendere in mano il progetto e ve lo faro vedere quando sara’ pronto (fra qualche anno purtroppo, perche’ ci sono tante cose da pensare…).
Katia: Sarebbe un bel progetto ma per ora non si a’ ancora presentata l’occasione di progettarne uno…
Giovanni: vi piace la musica? 

Thanos: Molto, sopratutto musiche nuove che non conosco.
Katia: mi piace la musica leggera e soprattutto il Tango che ballo da un po’ di anni.

Emma Giulia: cosa sapete fare oltre a “designare”? 

Thanos: So cucinare, fare fotografie, fare vari sport diversi, giocare tanti giochi in scatola e giochi di ruolo e raccontare storie.
Katia: Mi piace fare tante cose diverse ma non ho mai il tempo per farle tutte. Ad esempio mi piace scrivere in calligrafia, come una volta con i pennini e l’inchiosto, so ballare il tango e pattinare all’aria aperta, fotografare e fare shopping…anche questa e’ un’arte…
Giovanni: cosa cucinate di buono per i vostri piatti?

Thanos: Tante ricette inventate con ingredienti da diversi parti del mondo. La cosa importante e di usare tanta immaginazione insieme alla giusta dose di sperimentazione.
Katia: a me piace cucinare soprattutto i dolci, il tiramisu’, la panna cotta e il souffle’ al cioccolato.
Emma Giulia: siete felici?

Thanos: Si molto (anche se Katia mi fa lavorare a volte un po’ di piu di quello che voglio).
Katia: si, sono felice perche’ faccio un lavoro che mi piace, mi stimola e mi fa viaggiare molto.
Noi vi aspettiamo al nostro asilo, oppure vi accompagnamo ad una mostra per raccontarvi l’arte con i nostri occhi. 
Noi il cellulare e la “main” non ce l’abbiamo ma ci trovate qui in via Muratori, numero …. non lo sappiamo … ma siamo a Milano.
Grazie dell’ invito, prima o poi speriamo di riuscire a passare. Cmq ci farebbe piacere se venite anche voi a trovarci qualche volta cosi disegnamo qualcosa insieme… anzi possiamo anche venire un giorno a disegnare un po’ di cose insieme a voi e ai vostri compagni di classe….

Katia (31 anni) e Thanos (33 annni –da qualche anno…-, quasi 13)

Lascia un commento