Abbiamo raccontato il momento del pranzo-pappa, abbiamo “designato” piatti fatti per essere mangiati con gli occhi, confezionato dolcetti, inventato tovaglie di sabbia e tovaglioli magici e colorati. 

Ripensare al pranzo significa vivere un’esperienza simile al reale ma arricchita di fantasia; i bottoni come canditi, le piume come zucchero a velo, i sassolini colorati come decorazioni. 

I piatti diventano opere d’arte a base di ingredienti magici e suggestivi, le ricette seguono il cuore e le inclinazioni di ciascun bambino.


Un melting pot a base di design, food, colori, arte e musica! 


La ricerca di nuovi linguaggi è il sale per creare nuovi piatti, nuovi approcci e stili a misura di bambino.

Lascia un commento