I CURATORI IN ERBA 
SONO ANDATI AL MIART


Giulia 6 anni, Sofia 7 anni e Lorenzo 6 anni  
sono i curatori in erba al Miart.


Giulia: Il Miart cos’è? Una grande mostra? Un mercato dei quadri? Bello questo mercato, non mi sono stancata anche se a volte mi sarebbe piaciuto sedermi su dei “puffi” per guardare i quadri. Si questa mostra è per bambini grandi come noi, i piccoli potrebbero perdersi. 
Ma non c’erano solo quadri anche sculture e “cose buffe”.  C’erano molti quadri colorati con le lettere, con i puntini e le righe e i tappeti. 
Quando siamo arrivati all’ingresso c’erano le foto di pozioni magiche, io le ho cercate e ne ho viste alcune in giro ma non vi dico dove, la magia la vede solo se ti concentri e pensi molto. Che belle le fionde, io ne vorrei una che lancia farfalle, caramelle o baci. 
Esiste una mostra di moda con tutti i vestiti da vedere?


Sofia:  Per raggiungere il Miart abbiamo preso la metropolitana da Porta Venezia. Bella questa mostra con tantissimi quadri, ci voleva un monopattino oppure una sedia telecomandata per vederla tutta senza stancarsi, ma io non mi sono stufata perchè ormai vado alle elementari per cui sono grande. 
Appesi alle pareti ho visto tantissimi quadri grandi e piccoli, uno davvero “stranetto” con dentro delle persone vere, due ragazze e io mi sono presentata, mi hanno sorriso e mi hanno detto i loro nomi. 
C’era un’opera “veramente squisita”, un “recinto per i bambini piccoli” pieno di patatine ma non potevamo mangiarle. C’erano quadri che quando li guardavi sembravano muoversi, secondo me c’era un “barbatrucco”. 
Belle le sculture con le scritte e i sacchetti del pane appesi al muro li metterei nella mia cameretta per mettere i miei giochi o in cucina per dividere la carta, il vetro e la plastica. 
Come si fa a comprare un’opera se sei un bambino? Tutte le opere sono in vendita? Non ci sono i supermercati come l’Esselunga dove vai e compri le opere che vuoi?



Lorenzo: Io in metropolitana contavo le fermate per arrivare alla mostra, c’era anche la mia mamma, lei poi si è stancata, io invece l’ho visto tutto questo museo. 
L’arte non è una cosa solo da femmine ma anche da maschi, c’erano opere molto strane. 
Perchè non si potevano toccare i quadri? Perchè non fanno le opere per i grandi che le guardano solo e le opere per noi bambini che possiamo toccare, sentire e vedere “”come sono fatte dentro”. 
C’era una barca dove una signora scriveva al computer. C’era un’opera fatta con le “medicine” che sembravano caramelle e delle teste giganti di signori. Poi abbiamo incontrato un nostro amico che si chiama Gabriele e lui fa “il conoscitore delle opere d’arte”, io da grande voglio fare l’ingegnere meccanico e lavorare per la Ferrari.
L’ALBUM FOTOGRAFICO E’ OPERA DEI CURATORI 
CHE HANNO SELEZIONATO E FOTOGRAFATO LE OPERE.
Bravi Curatori!

Lascia un commento